Visualizzazioni totali

venerdì 25 settembre 2015

Cosa succede nelle scuole senza supplenti ATA?

Più giorni passano e più la decisione di vietare alle scuole la possibilità di nominare un supplente ATA, in caso di assenza per pochi giorni del titolare, provoca danni. 
Negli 8.500 istituti italiani operano circa 48mila amministrativi, oltre 16mila assistenti tecnici e quasi 132mila collaboratori scolastici. Considerando che i plessi scolastici sono più di 40mila, viene da sé che l’assenza non “coperta” di uno o più giorni conduce a conseguenze che arrivano all'interruzione di pubblico servizio.
Senza contare quante responsabilità possano ripercuotersi sui docenti a causa di una diminuzione di vigilanza sui minori. 
Invitiamo tutti i lettori di questo blog a segnalare, anche in forma anonima istituti scolastici e circostanze che configurino disservizi, disagi e inadempienze a danno delle famiglie, degli alunni e del personale. . 
Segnalate con sollecitudine situazioni scuole e città dove c'è malfunzionamento delle segreterie, dei laboratori didattici e dei servizi assicurati dai collaboratori scolastici.
Dobbiamo far capire all’opinione pubblica che in autunno, con l’insorgere dei malanni stagionali e le assenze in contemporanea di più unità di personale, si rischierà veramente di far chiudere più di una scuola. In mancanza di un’amministrazione responsabile che ignora gli effetti deleteri di nuove normative, dobbiamo sentire il dovere di monitorare e denunciare. 
Postate il vostro commento sotto il blog indicando situazioni di cui siete a conoscenza come questo esempio:
"I.C. Chiodi di Roma su 4 assistenti amministrativi in organico, ci sono 3 assenze di cui una per maternità, una per gamba rotta, una perchè in ferie programmate= Una sola persona in segreteria"

Consegneremo il dossier che verrà fuori alle autorità competenti perchè siano verificate e accertate le responsabilità. 
Invitiamo tutti, docenti e Ata, Dsga e DS a contribuire alla diffusione condividendo questo articolo sulle vostre bacheche e tramite email

Gruppo Supplenti della Scuola per la Qualità e Dignità del Lavoro


18 commenti:

  1. "Nella mia segreteria ci sono 4 amministrativi di cui 1 e stato dato perchè ritenuta una situazione da salvaguardare. Ora un amministrativo starà a casa circa 6 mesi perchè subirà un intervento chirurgico e non potrò sostituirlo. Saranno in 3 ed io dovrò supportare il settore del personale. Io, dsga, non ho un aiuto in amministrazione... non commento oltre perchè potrei scrivere giorni e giorni. Ogni ulteriore commento è superfluo" (commento di una Dsga che si è firmata)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa mia situazione, sto impazzendo (Rossana C. Dsga)

      Elimina
    2. Non contando che l'esiguo personale non sempre è... tutto "a posto": nella mia scuola (3 plessi) su 10 cs, 5 sono tra inidonei totali, idonei relativamente al centralino (chiudo la scuola e apro un call center!!! Di centralini nella mia scuola ce n'è solo uno!!!! Con gli altri centralinisti che ci faccio???!!!), l'età media dei 10 cs è di 56,4 anni!!!! Quindi anche gli idonei sono "vecchietti" con acciacchi vari!!! E i docenti continuano a lavorare come venti anni fa, rifiutandosi di assumersi responsabilità a causa della carenza di cs. In amministrazione non è molto meglio, ho personale nuovo e il lavoro di segreteria è diventato molto complesso, non è che uno viene e lavora, ci vogliono mesi prima di riuscire a fare una pratica in modo autonomo, ormai c'è un aa x settore, se uno si assenta il settore è scoperto!!! Lo sconforto è dilagante!!!! (Monica E. Dsga)

      Elimina
  2. Inutile insistere, ci sono collaboratori scolastici di ruolo che si assumano la mancanza di collega x malattia e coprono il suo reparto x poi avere un ora di straordinario compensativo ...( grumiri.......) GIUSEPPE

    RispondiElimina
  3. Salve, sono assistente amministrativo e lavoro in una direzione didattica di Palermo - Alcide de Gasperi - la situazione è paradossale : siamo 5 unità di ruolo titolari ma una collega ai primi di settembre si è infortunata sul lavoro e quindi ora sraà assente per diversi mesi... un altro collega è andato via per assegnazione provvisoria in altra provincia... non si sa quando ci saranno le convocazioni per assegnare questo posto ad un supplente e per ora andiamo avanti in tre (sulla collega infortunata per questa legge di stabilità del governo scellerata non possiamo chiamare) con due reparti corposi come personale di ruolo e protocollo/magazzino/affari con altri enti ecc scoperti... sembriamo delle trottole a sostituire tutto il giorno... si deve fare qualcosa non possiamo solo lamentarci ... dobbiamo scendere in protesta.... è un problema nazionale... e come lavoratori e lavoratrici ATA (TUTTI!) siamo considerati da governo niente e non parte della scuola... Donatella Anello Palermo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della segnalazione

      Elimina
  4. Nella mia segreteria su quattro assistenti amministrativi ce ne sono solo due in servizio (uno è assente per gravi patologie e uno ha avuto un incidente stradale). Dei due in servizio uno è arrivato all'Istituto il primo settembre in assegnazione provvisoria, non si è mai occupato di aspetti didattici e non sa dove mettere le mani. Il lavoro ordinario è fortemente compromesso. Per quanto riguarda i Collab. Scolastici, in un plesso dove esiste il Tempo Pieno vi è una sola collab. scolastica che dovrebbe fare 12 ore al giorno per riuscire a far tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. servono le coordinate. Nome dell'istituto e città

      Elimina
  5. Ve lo spiego io il concetto,scuola media roma nord,tre collaboratori scolastici,15 classi piu'bagni saloni pertinenze ecc,la mattina manca un collaboratore all'infanzia e loro che fanno,ne tolgono uno alle medie per metterlo li.Risultato:un piano scoperto e io mi devo muovere su 2 piani e un collega fisso in portineria che non si puo' muovere neanche per andare in bagno e come se non bastasse con elementi all'ultimo piano che vogliono scappare da scuola,è chiaro il concetto? (Simone P. Collaboratore scolastico Roma)

    RispondiElimina
  6. Io sono l'A.A. della Chiodi di cui si parla nel testo dell'articolo. Sono sola già da venerdì 18 e lo sarò fino a martedì 29 compreso. Da sola mi sto occupando di posta elettronica, sostituzioni, convocazioni, assenze del personale, protocollo, fatture elettroniche, inserimento dei moduli A3 e ora degli A4, nuovi ruoli, inserimento degli assenti e sei supplenti con questo nuovo metodo assolutamente impossibile. La mia DS ha chiesto la deroga per la chiamata dei supplenti in questo momento di emergenza ma senza risposta non ha voluto procedere. Per sfinimento e per protesta da mercoledì ci assenteremo io e la mia collega che rientrerà dalle ferie. Per quel che riguarda i coll scol si sobbarcano del lavoro degli assenti facendo straordinari e, comunque, scoprendo piani anche con classi prime elementari. Sicura che queste non siano delle situazioni consentite dalla legge sono schifata, inorridita e distrutta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava ...consiglio se riesci a fare tutte quelle cose che hai elencato da sola non vedo proprio di cosa lagnarti .......non esagerate.................

      Elimina
  7. milano Istituto Istruzione superiore dimensionato per l'anno scolastico 2015/16 segreterie con sei unità di cui due part time e uno nominato dsga in altro istituto a tutt'oggi non ci è stato dato l'ok per poter chiamare qualcuno sia sui part - time che sul posto resosi vacante. Rimaniamo in 3 a svolgere tutto il lavoro delle segreterie senza una guida in quanto il dirigente e il dsga sono reggenti e in istituto sono presenti raramente in quanto hanno altre scuole da seguire. Per ora almeno con i tecnici siamo a posto, mentre per i collaboratori avendo due figure con posto di riguardo i problemi cominciano a farsi sentire!

    RispondiElimina
  8. Piacenza: Succede che da con assenti 2 Coll scolastici per malattie lunghe hanno chiamato esattamente dopo un mese.. ecco cosa succede.nel frattempo un terzo è assente ma non chiameranno. ...e i presenti se non sono ammalati si ammalano perché li fanno girare a destra e a sinistra...tappare buchi...coprire dove ci sono le urgenze...con la sorveglianza che va a farsi benedire. ...ecco cosa succede...ora lo di un istituto superiore a piacenza...dove ci sono più di 1000 ragazzi e non è poco....(Paola D.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  9. A Scandicci scuola dell'infanzia Sturiale 2 dell'istituto compensivo Casini vi è un solo custode addetto all'apertura e chiusura della scuola. Cosa accadrà quando si assentera' ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina

Dicci cosa hai fatto per diffondere il documento