Visualizzazioni totali

venerdì 19 dicembre 2014

Lettera natalizia di sollecitazione al Miur, Mef e Presidi

Il gruppo facebook dei Supplenti della Scuola per la Qualità e Dignità del Lavoro, PRENDE ATTO CHE le precedenti lettere dell'Immacolata e di Santa Lucia, scritte dai supplenti al Miur e Mef e ai dirigenti scolastici, hanno sortito due effetti molto positivi : lo stanziamento di 64 milioni di euro per pagare le supplenze di settembre e ottobre e l'indirizzo dato alle scuole di erogare almeno il 50% di stipendio di novembre nel mese dicembre saldando poi le retribuzioni di novembre e dicembre nel mese di gennaio 2015.
Preso atto che si avvicinano le festività natalizie e che non tutte le situazioni stipendiali sono state sanate perchè ancora numerosi supplenti segnalano a questo gruppo di non aver percepito nessuna retribuzione relativa a ottobre e novembre, mettiamo in rete un TESTO TIPO di sollecitazione perché chi avesse ancora il problema stipendiale lo possa inviare personalizzandolo all'Ufficio VII del MIUR, al suo direttore generale dr. Jacopo Greco, alla responsabile del settore Elisabetta Davoli, ai direttori delle Ragionerie Territoriali di competenza, ai dirigenti scolastici. E comunque questa sollecitazione la facciamo nostra e la diffondiamo in Rete perchè arrivi ai destinatari anche attraverso gli uffici stampa.
**Attenzione il contenuto della lettera va adeguato alla propria situazione personale verificando in segreteria scolastica la situazione effettiva dei fondi

La lettera che segue è da inviare da pec a pec e/o da casella istruzione a casella istruzione:

Al DGRUF del MIUR
Alla Responsabile Ufficio VII del MIUR
Al Direttore Ragioneria Territoriale della provincia di
Al Dirigente Scolastico I.C. .....
Loro Sedi via email
Oggetto: Pagamento stipendio di novembre (oppure ottobre e novembre).

Io sottoscritt*... docente (o ata) in servizio presso l' I.C. di (città) ... codice meccanografico ,
Premesso che non ho ricevuto lo stipendio di novembre 2014 (o di ottobre e novembre);
-che la segreteria scolastica sostiene di non avere fondi disponibili sui POS per retribuire il servizio svolto;
-che tale ritardo nella retribuzione mi arreca un ingiusto disagio personale e familiare e frustra l'esercizio in concreto di un mio diritto costituzionalmente garantito mortificando la mia dignità di cittadino della Repubblica;
Ciò premesso, chiedo al Direttore Generale Risorse Umane e Finanziarie del Miur, dr. Jacopo Greco al Responsabile dell'Ufficio VII del Miur, dr.ssa Elisabetta Davoli, di esaminare e risolvere la situazione economica dell'istituto sopra indicato, chiedo altresì al Dirigente scolastico dell'I.C....... di trasmettere tutti gli atti di competenza agli uffici ministeriali, infine chiedo al direttore della Ragioneria territoriale della provincia di....... dr......., di assolvere alle Sue prerogative istituzionali inserendo i miei dati stipendiali nella seconda emissione speciale presumibilmente prevista  per i prossimi giorni, con esigibilità il 29 dicembre come scritto dall'assistenza NoiPA in risposta scritta ad alcuni supplenti.
Confido in un positivo e immediato riscontro e, intanto, auguro a tutti i destinatari in indirizzo Buone Feste.
In fede....

SPEDIRE AI SEGUENTI INDIRIZZI (che dovrete completare con la ricerca sul web):

 1) DGRUF.segreteria@istruzione.it,
 2) elisabetta.davoli@istruzione.it,
3) codicemeccanografico(del vostro istituto)@istruzione.it,
4) direttore della vostra ragioneria provinciale da trovare tramite la cartina


qui di seguito  http://www.rgs.mef.gov.it/VERSIONE-I/La-Ragione/Organigram/Ragionerie2/

4 commenti:

  1. ancora non vengono retribuite supplenze ata ottobre 2014 aspettiamo che anche i precari ata abbiano cedolino e stipendio ottobre e novembre 2014 quanto ancora dobbiamo aspettare......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la proposta sopra è stata fatta proprio per questo

      Elimina
  2. Sono una docente precaria di Palermo, in servizio dal 2/10/2014 presso l'I.C. "Giovanni XXIII/Piazzi" ed ancora, ad oggi, non ho ricevuto neanche uno stipendio. Come mai nessuno paga per l'erogazione in ritardo degli stipendi dovuti? E' sempre il solito scarica barile, e a rimetterci siamo sempre noi precari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un caso che sia stato scritto questo articolo sul blog

      Elimina

Dicci cosa hai fatto per diffondere il documento