Visualizzazioni totali

venerdì 28 agosto 2015

Supplenze ATA: Nota Miur potrebbe causare equivoci presso gli USR

NOTA STAMPA 28 agosto 2014

C. A. Caporedattore con preghiera di volerne dare notizia ai lettori

Facendo tesoro di esperienze passate quando nella scala gerarchica di Miur, Mef e Inps si sono generate difformità nell'interpretazione di "note" e "circolari" diramate dalle Direzioni Generali agli uffici periferici, e avendo ricevuto, inoltre, numerose richieste da parte di collaboratori scolastici e assistenti tecnici di prima fascia iscritti nelle graduatorie provinciali, 
Riteniamo opportuno, ad ogni buon fine, segnalare alle OOSS e alla Direzione Personale del Ministero dell'Istruzione che andrebbe precisato e chiarito, a scanso di qualsiasi equivoco o scorretta interpretazione, quanto segue:
La nota prot. 27715 sulle supplenze ATA del 28 agosto 2015 è integrativa, a parziale modifica, e non è sostitutiva della circolare prot. 25141 del 10 agosto 2015.
Pertanto la limitazione delle supplenze al 30 giugno, con riserva di eventuale proroga al 31 agosto, non riguarda tutti i profili ATA ma soltanto i profili amministrativi.
Infatti gli ATA supplenti con profili Ausiliari e Tecnici erano, e rimangono, esclusi dagli effetti della legge 190/2014 e pertanto sono detentori degli stessi diritti degli anni precedenti con possibilità di incarichi annuali fino al 31 agosto. (Vedasi in proposito le corrette convocazioni dei 2 profili dell'USR Lombardia prima della nota integrativa).
Si chiede di voler far arrivare, per le vie più brevi, ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali questa utile specificazione al fine di evitare possibili difformità interpretative tra diversi USR. 
Tanto volevasi comunicare agli organi competenti, istituzionali e sindacali, e all'opinione pubblica, per contribuire ad una serena apertura dell'anno scolastico.

1 commento:

  1. VITERBO tutti i posti conferiti saranno supplenze fino al 30 giugno 2016
    http://www.provveditoratostudiviterbo.it/ATA/gradIF/2015/ATA_Calendario_2015.pdf

    RispondiElimina

Dicci cosa hai fatto per diffondere il documento